17^ TOP12. Dura sconfitta per le Fiamme: a Rovigo finisce 52-27

Castagna: «Onore ai nostri avversari, ma nessuno di noi è in cerca di attenuanti che, visto il risultato, non possono esserci. Nel rugby bisogna combattere e, purtroppo, oggi si è visto come alcuni giocatori fossero disposti a farlo e altri no. Nel nostro sport, se non si dà tutto in campo, il risultato è come quello della partita di oggi. Da questa dura lezione dobbiamo ritrovare assolutamente la forza per ripartire e ritrovare in ogni match quello spirito e quella combattività che ci sta mancando da un po’ di tempo».

RovigoGiornata e punteggio da dimenticare per il XV della Polizia di Stato che subisce una dura lezione da parte della Rugby Rovigo: alla fine i polesani escono vincitori dal “Battaglini” per 52 a 27, con ben otto mete all’attivo.

I “Bersaglieri” hanno comandato il gioco per tutti gli 80 minuti, riuscendo addirittura a raggiungere il bonus offensivo dopo solo 24 minuti di gioco, sfruttando le falle difensive dei Cremisi sicuramente in giornata no, ma che, cosa ancor più preoccupante, sembrano aver smarrito per strada quella combattività che ne è sempre stata una delle caratteristiche principali.

Le Fiamme oggi hanno subito il gioco degli avversari, non riuscendo ad arginarli. A nulla sono valsi anche i cambi effettuati nella seconda frazione di gioco, durante la quale il Rovigo ha ancora continuato ad imporre il proprio gioco, mettendo a segno altre tre mete, portando a otto il conto finale.

Magra consolazione per il XV della Polizia di Stato il punto di bonus offensivo ottenuto grazie alle doppiette di Giovanni D’Onofrio e Sean McCarthy, così come conferma l’assistant coach Sandro Castagna al termine del match: «Il punto di bonus chiaramente non può soddisfarci, soprattutto perché conquistato ormai alla fine, quando Rovigo aveva già ottenuto il bottino pieno. Onore ai nostri avversari, ma nessuno di noi è in cerca di attenuanti che, visto il risultato, non possono esserci. Nel rugby bisogna combattere e, purtroppo, oggi si è visto come alcuni giocatori fossero disposti a farlo e altri no. Nel nostro sport, se non si dà tutto in campo, il risultato è come quello della partita di oggi. Da questa dura lezione dobbiamo ritrovare assolutamente la forza per ripartire e ritrovare in ogni match quello spirito e quella combattività che ci sta mancando da un po’ di tempo».

Si complica non poco, dunque, il campionato delle Fiamme che vedono sempre di più allontanarsi il quarto posto, occupato dal Valorugby Emilia con ben 14 punti di vantaggio sui Cremisi, e con i Medicei sesti che incalzano a 8 lunghezze di distanza.

La matematica ancora non impedisce alle Fiamme di raggiungere la zona playoff, ma servirà sicuramente una svolta per la squadra della Polizia di Stato e una serie di vittorie convincenti, non solo nel punteggio ma soprattutto per quanto riguarda quell’attitudine che oggi in terra polesana è venuta a mancare, ad iniziare dal prossimo impegno di domenica 17 marzo in casa con il Viadana.

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – Domenica 10.03.2019

TOP12, XVII GIORNATA

FEMI-CZ Rovigo v Fiamme Oro Rugby 52-27 (31-8)

Marcatori: p.t. 8’ c.p. Biondelli (0-3), 12’ m. Majstorovic tr. Mantelli (7-3), 16’ m. Majstorovic tr. Mantelli (14-3), 22’ m. Vian non tr. (19-3), 24’ m. Barion non tr. (24-3), 30’ m. D’Onofrio G. non tr. (24-8), 34’ m. Halvorsen tr. Mantelli (31-8); s.t. 46’ m. Odiete tr. Mantelli (38-8), 56’ m. Chillon tr. Mantelli (45-8), 59’ m. Vian tr. Mantelli (52-8), 63’ m. McCarthy tr. Biondelli (52-15), 72’ m. Biondelli non tr. (52-20), 81’ m. D’Onofrio G. tr. Biondelli (52-27)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete (61’ Visentin); Barion, Majstorovic, Antl, Cioffi (61’ Borin); Mantelli, Chillon (57’ Loro); Halvorsen (50’ Venco), Lubian, Vian; Canali (41’ Mantovani), Nibert; D’Amico (50’ Pavesi), Momberg (cap.) (50’ Cadorini), Brugnara (50’ Vecchini).

All. Properzi

Fiamme Oro Rugby: D’Onofrio G.; Marinaro, Quartaroli, Forcucci, Bacchetti (41’ Vaccari); Biondelli, Parisotto (41’ Masato); De Marchi (41’ Bianchi), Cristiano (cap.), Favaro (63’ D’Onofrio U.); McCarthy, Caffini (61’ Faccenna); Iacob (41’ Vannozzi), Moriconi (41’ Kudin), Zago (61’ Mariottini).

All. Castagna

Arb. Andrea Piardi (Brescia)

AA1: Federico Vedovelli (Sondrio), AA2: Matteo Giacomini-Zaniol (Treviso)

Cartellini: 53’ giallo a Kudin (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 6/9; Biondelli (Fiamme Oro Rugby) 4/5

Note: giornata mite e soleggiata, con circa 18 gradi e vento assente, terreno in buone condizioni. Presenti 1500 spettatori. Come di consueto nelle partite contro la FEMI-CZ Rovigo, le Fiamme Oro Rugby hanno tolto dalla distinta la maglia numero 10 in memoria di Stefano Casotti, giocatore di entrambe le squadre prematuramente scomparso.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Fiamme Oro Rugby 1

Man of the Match: Majstorovic (FEMI-CZ Rovigo)

10 marzo 2019

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Articoli simili

Presentato in Campidoglio il Campionato di rugby d… COMUNICATO STAMPA foto di Pino FamaQuesta mattina, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, per la prima volta, in un evento quasi storico p…

Sette nuove Fiamme per la prossima stagione COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBYMERCATO: SARANNO IN SETTE I NUOVI CREMISI PER LA STAGIONE 2014-2015Roma – Sette i nuovi giocatori che, nella pro…

3^ di Eccellenza, Fiamme a Viadana in cerca di con… DIRETTA RAISPORT1 VENERDI 23 ORE 19Eugenio: “Proseguiamo lungo la strada intrapresa passo dopo passo, aggiustando qualcosa ogni volta per ar…

Nazionale Emergenti: convocato Carlo Canna COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY NAZIONALE EMERGENTI: CONVOCATO CARLO CANNA Carlo Canna, apertura delle FiammeRoma – In occasione del primo ra…

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere tutti gli aggiornamenti sugli eventi e le iniziative organizzate dallo staff di SPQRugby, la Repubblica della palla ovale a Roma.

100% Privacy, niente spam o promozioni.