Alle Fiamme non bastano le 10 mete al Mogliano per raggiungere i playoff

Casellato: «Volevamo dare il massimo e ci siamo riusciti. Purtroppo, come avevo detto in settimana, le probabilità che Viadana perdesse in casa con Rovigo, erano bassissime. Noi ci abbiamo creduto fino alla fine ed abbiamo onorato al massimo questo impegno. Voglio ringraziare le Fiamme Oro, il presidente Armando Forgione, tutto lo staff e i miei ragazzi per essermi stati vicini in questa stagione con alti e bassi, durante la quale abbiamo avuto tante difficoltà, ma anche tante gioie. Per me è stata un’esperienza importante, sia dal punto di vista sportivo che da quello umano e professionale, perché mi ha trasmesso tanto e, anche io, spero di aver lasciato un buon ricordo»

Il commento

Roma – Non sono bastate alle Fiamme le dieci mete segnate oggi al Mogliano per raggiungere i playoff. Il risultato del match che ha visto vittorioso il Viadana in casa con il Rovigo ha di fatto chiuso definitivamente la porta della fase finale del campionato ai Cremisi, che terminano la stagione al quinto posto con 43 punti.

È stata una stagione segnata da alti e bassi, con tante sconfitte arrivate per una manciata di punti e che hanno, di fatto, compromesso le ambizioni del XV della Polizia di Stato.

Comunque, il match di oggi ha una volta di più dimostrato la forza delle Fiamme che, anche a risultato ampiamente acquisito, non hanno smesso di lottare su ogni pallone, facendo anche vedere azioni di livello superiore.

Alla fine del match, coach Umberto Casellato, che oggi conclude la sua esperienza con la società di Ponte Galeria, ha dichiarato: «Volevamo dare il massimo e ci siamo riusciti. Purtroppo, come avevo detto in settimana, le probabilità che Viadana perdesse in casa con Rovigo, erano bassissime. Noi ci abbiamo creduto fino alla fine ed abbiamo onorato al massimo questo impegno. Faccio un in bocca al lupo al Viadana e a tutte le pretendenti per la vittoria finale, che per come è andato questo campionato, meritano di essere lì dove si trovano e auguro al rugby italiano che siano dei playoff davvero interessanti e avvincenti. Voglio anche ringraziare le Fiamme Oro, il presidente Armando Forgione, tutto lo staff e i miei ragazzi per essermi stati vicini in questa stagione con alti e bassi, durante la quale abbiamo avuto tante difficoltà, ma anche tante gioie. Per me è stata un’esperienza importante, sia dal punto di vista sportivo che da quello umano e professionale, perché mi ha trasmesso tanto e, anche io, spero di aver lasciato un buon ricordo».

La cronaca

La prima segnatura arriva dopo due minuti: Andrea Bacchetti intercetta un pallone sui 10 metri e va a schiacciare in mezzo ai pali. Filippo Buscema trasforma e fa 7 a 0. Il Mogliano non ci sta e all’8’ accorcia le distanze con Maso, ma le Fiamme non si lasciano intimorire dalla reazione dei veneti e nel giro di 8 minuti raggiungono il bonus: al 12’ Pietro Valcastelli, sfruttando l’off-load di Zitelli, mette a segno la seconda meta; al 17’ è il turno di Marcello De Gaspari che rompe tre placcaggi e deposita il pallone del 21 a 5 oltre la linea, mentre la meta-bonus arriva al 20’ con Amo Wilbore che sfrutta l’azione di Simone Marinaro e fa 28 a 5. Al 25’ entrambe le squadre restano in 14 per i due cartellini gialli a Sapuppo e Zanon, ma pochi minuti dopo arriva il doppio colpo dei Cremisi: al 34’ Andrea Bacchetti si invola sul lato sinistro del campo e mette a segno la doppietta del 33 a 5, mentre in chiusura di primo tempo è il turno di Amo Wilbore, che porta a sei le mete cremisi.

I secondi quaranta minuti si aprono con il Mogliano che prova a rialzare la testa con una meta di Endrizzi, ma le Fiamme non mollano la presa e al 46’ con Amenta e al 54’ con Simone Marinaro le mete cremisi salgono a sette. I veneti mettono a segno altri cinque punti al 60’ con Buonfiglio, ma tre minuti dopo le Fiamme aumentano il divario con una meta di punizione assegnata dall’arbitro Liperini. Al 69’ arriva la decima meta dei padroni di casa e porta il sigillo di Guido Calabrese, entrato al posto di Simone Marinaro. L’ultimo squillo di tromba è di marca veneta, infatti a pochi secondi dalla fine del match, Corazzi segna la meta del bonus difensivo per il Mogliano e chiude il match sul 68 a 20.

Il tabellino

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 29 aprile 2017

Eccellenza, XVIII giornata

Fiamme Oro Rugby v Mogliano Rugby 68-20 (40-5)

Marcatori: p.t. 2’ m. Bacchetti tr Buscema (7-0), 8’ m. Maso (7-5), 12’ m. Valcastelli tr Buscema (14-5), 17’ m. De Gaspari tr Buscema (21-05), 20’ m. Wilbore tr Buscema (28-5), 34’ m. Bacchetti (33-5), 37’ m. Wilbore tr Buscema (40-5); s.t. 44’ m. Endrizzi (40-10), 49’ m. Amenta tr Buscema (47-10), 54’ m. Marinaro tr Buscema (54-10), 60’ m. Buonfiglio (54-15), 63’ meta di punizione FFOO tr Azzolini (61-15), 69’ m. Calabrese tr Azzolini (68-15), 80’ m. Corazzi (68-20)

Fiamme Oro Rugby: Wilbore; De Gaspari (27’ Massaro), Sapuppo, Valcastelli, Bacchetti; Buscema (57’ Azzolini), Marinaro (57’ Calabrese); Amenta, Cristiano (cap), Zitelli (41’-51’ Bergamin); Caffini (41’ Fragnito), Duca; Tenga (45’ Di Stefano), Moriconi (41’ Vicerè), Cocivera (41’ Iovenitti).

All. Casellato

Mogliano Rugby: Renata; Masato (36’ Benvenuti), Zanon (42’ Almela), Visentin, Guarducci; Giabardo (64’ Fabi), Endrizzi; Manni, Corazzi (Cap.), Riccioli (50’ Carraretto); Maso (66’ Baldino), Van Vuren; Rapone (29’-45’ Ceccato), Nicotera (73’ Boscain), Buonfiglio (66’ Vento)

All. Eigner

Arb. Liperini (Livorno)

AA1 Nobile (Frosinone), AA2 Pier’Antoni (Roma)

Quarto Uomo Romani (Roma)

Cartellini: 25’ giallo a Sapuppo (Fiamme Oro Rugby), 25’ giallo a Zanon (Mogliano Rugby)

Calciatori: Buscema (Fiamme Oro Rugby) 7/8, Giabardo (Mogliano Rugby) 0/3, Endrizzi (Mogliano Rugby) 0/1, Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 2/2

Note: Giornata soleggiata ed un po’ ventilata. Ultima partita per i giocatori delle Fiamme Oro Rugby Giuseppe Sapuppo e Valerio Vicerè. Il presidente delle Fiamme Oro Rugby, Armando Forgione, ha consegnato al presidente del Mogliano, Armando Corò, una maglia cremisi firmata da tutti i giocatori, per Aristide Barraud. Spettatori: ca 1000

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5; Mogliano Rugby 1

Man of the match: Emiliano Caffini (Fiamme Oro Rugby)

29 aprile 2017

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere tutti gli aggiornamenti sugli eventi e le iniziative organizzate dallo staff di SPQRugby, la Repubblica della palla ovale a Roma.

100% Privacy, niente spam o promozioni.