Una Lazio già salva cede al San Donà 28 a 12

Termina con una sconfitta per la Lazio la sfida del “Pacifici” di San Donà di Piave, dove i biancocelesti hanno ceduto per 28 a 12 ai veneti padroni di casa. Dopo un ottimo avvio di match, dove la Lazio trovava subito la marcatura al 4’ su uno spiraglio trovato nella difesa sandonatese da James Miller, i veneti salivano in cattedra marcando tre mete nel primo tempo e la quarta valida per il bonus a un quarto d’ora dal termine di gara. Dopo il vantaggio biancoceleste all’8’ minuto il San Donà trovava subito il pareggio concretizzando con un arioso gioco aperto una bella azione alla mano finalizzata dall’estremo Steven Bortolussi. Fasi di gioco in netto equilibrio tra le due compagini ma il San Donà sfrutta l’ennesima touche malamente persa dai biancocelesti, trovando la segnatura del definitivo sorpasso al 25’ con Peter Bauer . La Lazio però è viva, reagisce prontamente allo svantaggio e marca al 33’ sulla chiusa con Guglielmo Giancarlini servito da Davide Bonavolontà dopo una mischia ordinata vinta dai biancocelesti.A James Miller questa volta non riesce la trasformazione; a mezz’ora dall’inizio del match il San Donà conduce così 14-12 sui biancocelesti. Nonostante il buon momento della Lazio che fa tanto gioco ma non concretizza, allo scadere del primo tempo erano però ancora i padroni di casa a marcare, questa volta con l’ala Dario Schiabel che approfitta di una lettura difensiva errata dei tre quarti romani. La trasformazione di James Ambrosini chiude così la prima frazione di gioco con il San Donà sopra break 28 a 12. Nella ripresa la Lazio prova a più riprese a segnare la meta che avrebbe permesso di riaprire il match, ma senza riuscire a rendere punti pesanti le tante occasioni create. La meta al 63’ di Jean Marcelin Rorato su un contrattacco sandonatese spegneva ogni velleità di vittoria della Lazio, consegnando il match definitivamente nelle mani dei padroni di casa.

La Lazio chiude così la stagione a quota 26 punti, a più sei sull’ultimo posto in classifica, ma con un campionato in cui ha sicuramente brillato per iniziativa e voglia di proporre un gioco sempre all’insegna dell’attacco. La permanenza nel massimo campionato nazionale premia una storica Società del rugby Italiano che quest’anno compie ben 90 anni e diventa elemento fondante per il suo futuro progetto di crescita tecnica e valoriale.

Nonostante la sconfitta siamo soddisfatti della prestazione di oggi, con tanti giovani in campo che hanno dimostrato di essere all’altezza di questo campionato” ha dichiarato l’allenatore della Lazio, Daniele Montella “Con più attenzione e con qualche infortunio in meno durante la settimana avremmo potuto batterci fino alla fine per portare a casa la partita, ma siamo comunque soddisfatti dei tanti giovani del nostro vivaio scesi oggi in campo, anche in prospettiva della prossima stagione. E’ stato un campionato difficile, ma abbiamo messo le basi per un progetto serio in vista dei prossimi anni”

San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – Sabato 29 aprile 2017

Eccellenza, XVIII giornata

Lafert San Donà V SS Lazio R. 1927 28-12 (21-12)

Marcatori: p.t. 5’ m. Miller tr Miller (0-7), 8’ m. Bortolussi tr Ambrosini (7-7), 25’ m. Bauer tr Ambrosini (14-7), 32’ m. Giancarlini (14-12), 40’ m. Schiabel tr. Ambrosini (21-12); s.t. 63’ m. Rorato tr Ambrosini (28-12).

Lafert San Donà: Bortolussi; Falsaperla (70’ Reeves), Iovu, Bertetti, Schiabel; Ambrosini, Patelli (60’ Rorato); Derbyshire, Vian (70’ Abram), Giusti (53’ Erasmus); Padrò, Wessels (41’ Catelan); D’Amico (50’ Michelini), Bauer (60’ Dal Sie), Ceccato (50’ Zanusso).

All. Ansell

SS Lazio R. 1927: Cioffi (41’ Gualdambrini); Giancarlini, Vella (41’ Musso), Lo Sasso (78’ Vella); Bonavolontà F, Miller, Bonavolontá D (c) (60’ Mastrangelo); Casolari; Lamaro (17’ Filippucci), Pagotto; Pierini (41’ Romagnoli), Riedi, Gloriani (41’ Sito Alvarado), Lupetti (41’ Amendaola), Di Roberto (41’ Copetti).

All. Montella

Arb.Vivarini (Padova)

AA1Piran (Padova), AA2 Cusano (Vicenza)

Quarto UomoBrescacin (Treviso)

Calciatori: Ambrosini 4/4 (Lafert San Donà); Miller 1/2 (SS Lazio R. 1927)

Note: campo in buone condizioni, spettatori 362.

Cartellini: –

Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 5; SS Lazio R. 1927 0

Man of the Match: Bortolussi (Lafert San Donà)

Powered by Web Marketing

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere tutti gli aggiornamenti sugli eventi e le iniziative organizzate dallo staff di SPQRugby, la Repubblica della palla ovale a Roma.

100% Privacy, niente spam o promozioni.