Under 12 a Segni

Giornata di festa ieri a Segni per la nostra squadra solo u.11, per la bella atmosfera che si respira sempre sui Lepini, per la serenità con la quale i nostri hanno affrontato il torneo e, perchè no, per avere alzato la coppa dei vincitori.

Torneo, organizzato al meglio, con girone all’italiana e subito l’Avezzano, nostra conoscenza al recente torneo Carucci di Rieti e per noi un test per quantificare i nostri progressi.

Utilità sul pallone e sullo spazio la nostra priorità odierna senza dimenticare la difesa – gli avezzanesi sono taglie xl e dotati di una buona velocità – nostro aspetto in cui dobbiamo ancora lavorare tanto.

Ebbene, quello che i nostri mettono in campo è ciò che si auspicava, interventi netti e nessun timore verso gli abruzzesi e tutt’altra storia rispetto a quanto visto a Rieti dove, spesso in affanno, cedevamo il passo ad una squadra apparsa molto coriacea.

Ieri l’inverso ma soprattutto una squadra, la nostra, capace di un gioco molto efficace.

Le altre tre partite con Anzio, Segni e Aprilia confermano quanto di buono fatto vedere nella prima.

Il resto della giornata per i ragazzi è stata una festa, consapevoli di aver mostrato tanti progressi e senza la pressione di dover aspettare una eventuale finale dopo l’intervallo tra mattina e pomeriggio.

Dopo il pranzo nell’accogliente club house segnina, eccoci spettatori delle altra partite dei più piccoli e a battere le mani, in particolare, agli u.6, anch’essi vincitori per la loro categoria.

Con grande soddisfazione, infine, Marra e Ranucci, capitani di giornata, alzano la coppa più grande.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere tutti gli aggiornamenti sugli eventi e le iniziative organizzate dallo staff di SPQRugby, la Repubblica della palla ovale a Roma.

100% Privacy, niente spam o promozioni.